Gara-1 è dei biancazzurri in una Bondi Arena letteralmente infuocata

Ferrara soffre, lotta per quaranta minuti e alla fine si porta a casa un’importantissima gara uno, contro una Gardonese davvero scorbutica che ha saputo rimontare dal -16 dell’intervallo rendendo la ripresa più dura del previsto per i biancazzurri. Momenti di basket spettacolo nel primo tempo, poi un secondo tempo di sofferenza pura, in cui Ferrara dimostra di saper reggere alla pressione e si porta a casa un successo fondamentale. E’ un avvio in cui gli attacchi prevalgono sulle difese, Gardone cavalca Davico e Motta mentre Ferrara si appoggia su Kuvekalovic e Ballabio: al 5’ è 14-15, poi gli ospiti trovano due canestri importanti a firma Dalcò per il +5. Percentuali altissime per i bresciani, mentre Ferrara fatica invece ad imporsi in difesa: bravi i biancazzurri a restare a contatto grazie alle penetrazioni di un ispirato Ballabio (21-22). Si sapeva che Gardone fosse avversario scorbutico, e i primi dieci minuti del match lo confermano: gli uomini di Benedetto però reggono l’urto e provano a dare la prima ‘sgasata’ del match con l’energia dei propri giovani, Yarbanga su tutti (34-27). Sankaré segna dall’arco con l’aiuto del tabellone per il +8 biancazzurro, Ferrara prende in mano l’inerzia della partita e la Bondi Arena diventa una bolgia: ‘showtime’ degli estensi e in un amen si vola a +17 in un ambiente davvero caldissimo. L’avvio di ripresa è di marca bresciana, in 3’ Gardone si riporta a -8 ma poi ci pensa Ballabio a rimettere le cose al loro posto: cinque punti in fila del folletto biancazzurro e nuovo +13 al 24’. Motta si prende i suoi sulle spalle e alla sirena del terzo parziale c’è ancora una partita, perché Ferrara dilapida il vantaggio del primo tempo e si trova avanti solo di tre lunghezze. Sette punti consecutivi di Guerra e i biancazzurri prendono un po’ di ossigeno, ma Gardone si affida a un clamoroso Davico per restare in scia: la tensione è alle stelle, la Bondi Arena spinge i propri beniamini che nel finale trovano buone soluzioni da dentro l’area e centrano un successo preziosissimo: domenica a Gardone la prima opportunità per chiudere i conti. FERRARA BASKET 2018 – PALL. GARDONESE 87 – 77 (24-25; 48-32; 59-56): FERRARA: Bellini ne, Romondia 1, Cattani ne, Drigo 6, Kuvekalovic 8, Sankaré 9, Porfilio 8, Yarbanga 8, Guerra 14, Cecchetti 11, Ballabio 18, Marchini 4. All. Benedetto. GARDONESE: Morigi, Markus 6, Davico 25, Poli, Dalcò 11, Grasso, Motta 16, Olivieri, Basso 5, Graziano 7, Airaghi 7. All. Perucchetti.