A Ferrara non riesce la rimonta, Gardone forza la serie alla decisiva gara-3

Ferrara Basket paga un brutto primo tempo ed esce sconfitta in gara-2 a Gardone, nonostante la rimonta sfiorata nel finale di partita. Sotto anche di diciotto lunghezze, negli ultimi possessi i biancazzurri tornano fino al -2 accarezzando il colpaccio, ma alla fine i padroni di casa passano meritatamente e portano la serie alla decisiva gara-3, in programma mercoledì sera alle 20:45 alla Bondi Arena.

L’avvio di partita non è neppure così critico, per i primi cinque minuti regna l’equilibrio poi Gardone comincia a prendere il largo con la fisicità dei propri lunghi e la solita pericolosità dietro l’arco di Davico; la truppa di Benedetto, al contrario, fatica tremendamente a trovare la via del canestro e nel secondo parziale il divario tra le due squadre si dilata. Si va all’intervallo sul 45-29, in una gara che per certi versi ricorda quella giocata due mesi fa nel Play-In. Ferrara però ha il merito di uscire rinvigorita dagli spogliatoi, l’atteggiamento è diverso e la voglia di rimetterla in piedi c’è: Ballabio e Marchini suonano la carica, punto dopo punto i biancazzurri rosicchiano lo svantaggio e a 5’ dalla fine Gardone comincia ad avere paura. Ferrara poi sciupa qualche pallone, non è neppure troppo fortunata, e due canestri da campioni firmati Airaghi e Davico chiudono in pratica il match, nonostante Ballabio sia l’ultimo a mollare e riporti i suoi ad un solo possesso di distanza. Non c’è però più tempo, vince la Gardonese che allunga la serie a gara-3: mercoledì alla Bondi Arena quaranta minuti da ‘win or go home’.

PALL. GARDONESE – FERRARA BASKET 2018 78 – 74 (23-13; 45-29; 62-49):

GARDONESE: Morigi ne, Markus 10, Davico 19, Poli, Dalcò 10, Grasso ne, Motta 14, Olivieri ne, Basso 4, Graziano 11, Airaghi 10. All. Perucchetti.

FERRARA: Bellini ne, Romondia 3, Cattani 2, Drigo 10, Kuvekalovic, Porfilio 4, Yarbanga 4, Guerra 2, Cecchetti 10, Ballabio 23, Marchini 16. All. Benedetto.